4 STEP PER GESTIRE UNA SITUAZIONE DI TENSIONE IN UN TEAM

Partiamo dal presupposto che una situazione problematica o di tensione in un team non dovrebbe esistere e che il coach/leader ne ha la piena responsabilità… Ma se accade cosa possiamo fare?

Step 1: RIPRENDERE IN MANO LA SITUAZIONE DEL GRUPPO!

Quando accade una circostanza simile vuol dire che i componenti del Team hanno momentaneamente perso di vista il loro obiettivo primario. Un bravo leader a questo punto deve necessariamente far sì che le persone del suo team lo ascoltino: deve eliminare il soggettivismo dei singoli membri e far ricrescere lo spirito di gruppo.

Step 2: RITORNARE IN MODO SPECIFICO AGLI OBIETTIVI CHE IL GRUPPO DEVE ATTENDERE

Ritornare sul discorso principale a seguito di un momento problematico è uno step molto importante e può necessitare di una forte presa di posizione da parte del Team Leader.

Step 3: RICONFERMARE I COMPITI E LE RESPONSABILITA’

A questo punto il Coach deve necessariamente ristabilire i singoli ruoli alle persone responsabili evidenziando il fatto che sono stati stabiliti per garantire una complementarietà del team, non una conflittualità.

Step 4: RICOMINCIARE

L’ultimo step nonchè il più problematico: Gli animi dei membri del Team potrebbero non essersi ancora raffreddati completamente. In questi casi può essere utile applicare alcune tecniche quali: distogliere l’attenzione dall’obiettivo e riprendere in seguito il problema.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Fill out this field
Fill out this field
Inserire un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Menu